Dopo 40 anni il cubo di rubik sfida ancora

Il Cubo di Rubik continua a fare la storia nel mondo dei giochi e degli enigmi.

cubo di rubik

Con oltre 400 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo, il Cubo di Rubik rimane il giocattolo preferito da bambini, giovani e adulti che hanno messo alla prova il loro ingegno con il più famoso “puzzle meccanico tridimensionale” degli ultimi tempi.

Da quando il professore ungherese Erno Rubik ha lanciato quello che ha chiamato il “cubo magico”, il mondo ha cercato di risolvere l’ingegnoso puzzle, facendone il giocattolo più venduto al mondo per quattro decenni. Il famoso cubo a sei colori, composto da un astuto meccanismo che permette di far ruotare nove colori contemporaneamente, continua a sfidare e a sconfiggere le menti del mondo.

Quasi 40 anni dopo che il suo creatore lo ha brevettato, il cubo di Rubik si trova ancora sugli scaffali di negozi e negozi di giocattoli in quattro continenti, occupando ancora i primi posti di vendita in molti di essi. Ha anche tornei internazionali chiamati Speedcubing, dove i partecipanti si battono per essere i più veloci nel risolvere il cubo disordinato.

 

Varianti del Cubo di Rubik

Ma questi anni non sono serviti solo a posizionare il puzzle anche tridimensionale premiato, il tempo ha reso possibile la presentazione di varianti che ambiziose aziende e designer hanno messo in vendita per soddisfare le menti di Rubik.

Oggi, quando si acquistano i cubi di Rubik si possono trovare varianti con diversi numeri di quadrati per faccia:

  • Il 4x4x4 chiamato Rubik’s Revenge.
  • Il 5x5x5 o il Cubo dell’insegnante.
  • Il 6x6x6 chiamato V-Cube 6.
  • Il 7x7x7 o V-Cube 7 di Verdes Panagiotis.
  • Il 8x8x8, 9x9x9, 10x10x10 lanciato dalla società Shengshou.
  • Il 11x11x11 chiamato Yuxin e il 12x12x12 o Moyu, sono le varianti che sono state prodotte in serie negli ultimi 7 anni.
  • Il 17x17x17 è l’ultimo prototipo prodotto da Oskar Van Deventer.
  • Per l’anno 2005 è stata rilasciata una versione per l’anniversario, un’edizione speciale del cubo, dove risolvendo una delle facce si poteva leggere “Rubik’s Cube 1980-2005”.
  • Nel 2008 sono state rilasciate due versioni, in cui i giocatori dovevano spostare le luci e non i colori su un touch screen.
  • I puzzle sono stati concepiti anche senza la tradizionale forma a cubo.
  • Il cubo di Rubik più grande del mondo si trova negli Stati Uniti, pesa 500 chili e misura 3 metri.
  • Oggi ci sono i cubi di Rubik in Braille.

Il cubo di Rubik fatti divertenti

La geniale invenzione del professore ungherese è circondata da una serie di fatti curiosi che forse non tutti conoscono, curiosità che continuano ad alimentarsi negli anni.

  • Il cosiddetto “cubo magico” ha un totale di 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili.
  • Il creatore del cubo di Rubik ci ha messo un mese per risolvere la sua invenzione.
  • All’inizio il puzzle meccanico è stato creato come strumento scolastico, come parte di un progetto per rendere comprensibili gli oggetti tridimensionali.
  • Il Cubo di Rubik è il giocattolo più venduto al mondo, con oltre 400 milioni di unità vendute fino ad oggi.
  • Il giocattolo più venduto al mondo ha un’organizzazione di volontariato per curare la sua dipendenza, chiamata “Cubaholics Anonymous”.
  • Sono stati scritti più di 50 libri sui passi da compiere per risolvere il cubo e ci sono decine di pagine web dove si può scoprire tutto sul cubo magico, e spazi come Ludokubo, il negozio online del cubo di Rubik, dove si possono acquistare varianti del puzzle.
  • Il cubo di Rubik più costoso al mondo è valutato 1,5 milioni di dollari e presenta materiali come oro, ametista, smeraldo e rubino.
  • Un olandese detiene il record mondiale attuale, risolvendo il cubo di Rubik in 4.74 secondi.
  • Tra le competizioni che esistono oggi per mettere insieme il puzzle c’è quella di farlo ad occhi chiusi, un secchio in ogni mano e di risolverlo sott’acqua, il tutto a tempo di record.

Senza dubbio, il Cubo di Rubik ha segnato la storia dei giochi e degli enigmi nel mondo, negli ultimi 40 anni. Gli scienziati appassionati del gioco sostengono che se gli alieni esistessero, sicuramente starebbero giocando con il Cubo di Rubik da qualche parte nell’universo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *