La tecnologia che ha rivoluzionato la sicurezza fisica

Con l’emergere e l’evoluzione delle tecnologie in un mondo sempre più connesso, anche le minacce alla sicurezza stanno diventando sempre più sofisticate. Gran parte della sicurezza sta migrando verso soluzioni tecnologiche che espongono nuovi modi di sfruttare le vulnerabilità.

In questo scenario, la sicurezza fisica gioca un ruolo speciale, come dicono i fabbri. Guardare avanti è un compito complicato, quindi abbiamo deciso di dare un’occhiata a quella tecnologia che ha cambiato il modo in cui la sicurezza fisica è stata implementata.

In questa rassegna ci concentreremo sulle innovazioni tecnologiche che, essendo relativamente recenti, aprono un ampio campo alla creazione di prodotti e soluzioni per la sicurezza fisica.

 

Intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale (IA) sembra essere in voga. In ogni fiera della sicurezza si possono trovare decine di prodotti che lo utilizzano in una certa misura. Finora il campo più promettente è stato quello della videosorveglianza con l’IA.

È disponibile un software che analizza le immagini delle telecamere di sorveglianza audio e video per riconoscere persone, veicoli, oggetti ed eventi. Possono distinguere le armi e gli atteggiamenti aggressivi e metterli in evidenza per permettere agli esseri umani di dare priorità alla loro attenzione.

Questo viene già utilizzato con successo, ad esempio, per prevenire i suicidi e i disordini nelle stazioni della metropolitana di tutto il mondo. Viene stabilita una serie di regole e l’IA invia un avviso se rileva eventuali violazioni.

L’analisi comportamentale è una delle capacità più promettenti di queste tecnologie, liberando gli esseri umani dal noioso compito di monitorare gli altri esseri umani.

Biometria

La biometria esiste da molto tempo. Alla fine del XIX secolo, le forze dell’ordine e i tribunali hanno iniziato a considerare le impronte digitali come un utile strumento forense per risolvere i crimini.

Solo con lo sviluppo di computer con grandi banche dati facilmente accessibili, la biometria ha cominciato a decollare. La tecnologia informatica avanzata ha permesso la raccolta di grandi quantità di informazioni biometriche facilmente accessibili e analizzabili.

Sebbene la tecnologia delle impronte digitali biometriche sia la più utilizzata, molti esperti di serrature credono che ci sarà una rapida crescita sia nel riconoscimento facciale che nel riconoscimento dell’iride, dato che i costi continuano a diminuire.

A differenza di chiavi, carte d’identità, carte di prossimità e password, le caratteristiche biometriche non possono essere rubate o smarrite. Questo li rende uno strumento prezioso per la sicurezza fisica.

Cloud Computing

Il cloud computing è ormai consolidato e la maggior parte delle organizzazioni lo utilizza a un certo livello. Con l’aumento dell’utilizzo dei dispositivi Internet of Things (IoT), cresce anche la quantità di dati che richiede la memorizzazione e l’elaborazione.

Cloud Computing

L’ascesa dell’informatica di nuova generazione sta mettendo fuori portata un maggior numero di elaborazioni di dati, su macchine remote, che ottengono informazioni dai dati raccolti da una videocamera o da un dispositivo di controllo degli accessi.

Ora possiamo controllare a distanza le nostre porte, controllare i sensori di casa, impostare le regole di accesso. Tutti in remoto, utilizzando servizi in-the-cloud, per saperne di più sull’applicazione di sicurezza, cliccate qui. E questa tendenza non farà che accelerare in futuro.

Sistemi elettronici di controllo dell’accesso

Il controllo elettronico degli accessi, da tempo visto come il “futuro”, è ora disponibile con una barriera d’ingresso minima. La tecnologia ha reso le serrature elettroniche e i sistemi di accesso centralizzato più accessibili che mai.

Ciò consente di stabilire regole di gestione delle credenziali, consentendo o vietando l’accesso sulla base di una serie di regole di accesso individuali. In questo modo, il flusso di persone all’interno di un edificio può essere meglio controllato, riducendo le esigenze di sicurezza.

Nuovi materiali e tecniche metallurgiche

Negli ultimi anni abbiamo assistito alla divulgazione di nuovi materiali, come i compositi e le nuove leghe metalliche, nonché di tecniche metallurgiche innovative. Questi ci permettono di ottenere materiali con caratteristiche migliorate, che sono vitali nel campo della sicurezza fisica.

Gli acciai carbonitrurati o trattati criogenicamente stanno facendo progressi nella costruzione di meccanismi resilienti. Queste possono essere incorporate nelle nostre serrature e porte per dare loro proprietà impensabili fino a pochi anni fa.

D’altra parte, i materiali compositi stanno cambiando il modo in cui pensiamo alla sicurezza. Molto più leggeri dei metalli, offrono una grande resistenza all’attacco dei proiettili e degli utensili da taglio, mantenendo basso il peso e i costi.

Molti edifici vengono costruiti per resistere alle esplosioni, utilizzando nuove combinazioni di materiali come il cemento armato con polimeri. Le plastiche rinforzate con fibre hanno trovato posto anche negli scudi, nelle armature e in varie strutture.

Dispositivi intelligenti e collegati

Gli smartphone dominano ancora il mondo. Essi consentono già al personale di sicurezza di monitorare più facilmente le postazioni remote, di spostare le telecamere, di attivare l’illuminazione, di effettuare letture da vari sensori e molto altro ancora.

In futuro, gli smartphone continueranno a fornirci la connettività, ma potranno anche essere utilizzati per interagire con altre tecnologie intelligenti, come le serrature delle porte, i sistemi di monitoraggio perimetrale e i monitor video.

Le tecnologie intelligenti combineranno diversi tipi di prevenzione in un’unica interfaccia. Ad esempio, una tecnologia progettata per sapere se un intruso rompe una porta può anche essere in grado di rilevare inondazioni o incendi. Consultare questi esperti e ottenere dettagli su questa applicazione della tecnologia.

La tecnologia intelligente fonderà anche la sicurezza con il monitoraggio ambientale. Ad esempio, una telecamera di sicurezza può anche avere la capacità di monitorare una fuga di gas o una fuoriuscita pericolosa.

E tutti questi sistemi possono essere coordinati da un unico tablet o smart phone, o accessibili da qualsiasi parte del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *