Luoghi da visitare a Tenerife

Se avete intenzione di viaggiare a Tenerife, non avrete difficoltà a trovare paesaggi meravigliosi. L’isola più grande e suggestiva delle Canarie è senza dubbio un paradiso di spiagge e scogliere in grado di ipnotizzare chiunque. Dal sito ufficiale del Turismo di Tenerife abbiamo estratto informazioni sui 9 luoghi essenziali per rendere la vostra visita qualcosa di veramente speciale.

Tenerife è un luogo che vale la pena visitare in qualsiasi periodo dell’anno e permette di apprezzare la natura nella sua forma più pura. Pochi luoghi hanno una così squisita mescolanza di angoli che sembrano presi da una cartolina: villaggi incantevoli, scogliere impressionanti e le spiagge con i più bei tramonti che si possano immaginare.

 

Parco Nazionale del Teide

Il primo dei luoghi considerati essenziali è, naturalmente, il Parco Nazionale del Teide, un luogo pieno di contrasti i cui punti di vista offrono viste meravigliose. L’accesso è limitato ed è importante prenotare in anticipo se si vuole raggiungere la cima.

Parco Rurale di Anaga

Il Parco Rurale di Anaga si trova a breve distanza dalla città di Santa Cruz de Tenerife ed è stato dichiarato Riserva della Biosfera, motivo per cui mantiene intatti i suoi valori naturali. Le sue catene montuose si estendono su 14.500 ettari, essendo uno dei siti turistici più conosciuti dell’isola.

Auditorium Adán Martín

Progettato dall’architetto Santiago Calatrava, l’Auditorium Adán Martín è un edificio di grande importanza architettonica che contrasta con la maestosità della natura, utilizzando il mare e la montagna come sfondo.

Scogliere dei Giganti

Questa formazione rocciosa raggiunge circa 600 metri sul livello del mare. Le Scogliere dei Giganti sono una parte essenziale del paesaggio di Tenerife e gli appassionati di sport acquatici possono navigare ai suoi piedi o praticare immersioni subacquee apprezzandone l’incomparabile bellezza.

Avvistamento di cetacei

Un’altra attività essenziale che vi farà sentire a diretto contatto con la natura marina e, inoltre, rilassarvi nel bel mezzo di un viaggio tranquillo. I cetacei appaiono e scompaiono, alcuni sono un po’ timidi, mentre altri amano posare per le macchine fotografiche.

Basilica di Nostra Signora della Candelaria

La Basilica di Nostra Signora della Candelaria è stata costruita dall’architetto Enrique Marrero Regalado nel 1959 e al suo interno si possono trovare murales e sculture di grande valore culturale.

Centri storici

Le strette strade acciottolate dell’isola di Tenerife sono state testimoni di molte storie. Arona, Garachico o La Orotava sono centri storici da non perdere quando si visita l’isola.

Parco Drago

Il Parque del Drago è l’attrazione principale di Icod de Los Vinos, nel nord dell’isola. Il famoso drago millenario ha almeno 800 anni e conserva ancora intatta la sua bellezza.

Parco Rurale di Teno

Verso l’estremità nord-occidentale troviamo uno spazio di accattivante bellezza, perfettamente conservato sia dal punto di vista ecologico che culturale. Nel Parco Rurale di Teno possiamo apprezzare molto di più la natura allo stato puro e conoscere meglio l’architettura tradizionale.

Se avete trovato questo articolo interessante, potete trovare maggiori informazioni sui luoghi essenziali di Tenerife qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *