Tecniche digitali per illustrazioni più attraenti

Le tecniche di design si sono evolute con l’arrivo dell’era digitale, quindi molti illustratori hanno incorporato nei loro progetti tecniche digitali per renderli più attraenti per i loro potenziali clienti. In vista del boom del loro utilizzo, i progettisti vengono formati in vari corsi e master per conoscere e sfruttare tutte le potenzialità che gli strumenti digitali hanno da offrire.

Creare un’illustrazione non è solo disegnare, è raccontare una storia in modo grafico, è trasmettere o comunicare visivamente attraverso immagini sensazioni, pensieri o idee. Anche le illustrazioni informano, intrattengono e ispirano.

Per decenni, l’illustrazione di libri, riviste e giornali ha dominato questo tipo di arte visiva, ma gli illustratori hanno anche usato le loro abilità per creare pubblicità, manifesti, fumetti, animazione e persino fumetti, tra molti altri. A tale scopo utilizzano computer, tavolette grafiche e altri mezzi tecnologici.

Oggi, le tecniche di design si sono evolute con l’arrivo dell’era digitale, quindi molti illustratori o artisti hanno incorporato nei loro progetti alcune tecniche digitali per renderli più attraenti.

Tuttavia, per l’elaborazione di disegni digitali l’illustratore richiede, oltre a una competenza unica come disegnatore, una solida preparazione per ottenere uno stile espressivo personale che lo distingua dal resto, e questo può essere ottenuto solo attraverso la costante realizzazione di studi specializzati.

 

Per affrontare nuove sfide bisogna essere aggiornati

In considerazione della necessità per gli illustratori e gli artisti di essere aggiornati sulle ultime tecniche digitali, molte scuole offrono un Master in Illustrazione Digitale, utilizzando le più recenti tecnologie nel design digitale.

Una buona opzione è quella di conseguire un Master in Illustrazione, che comprende contenuti che fanno parte dell’attività professionale dell’illustratore o dello studente, lavorando in diversi generi e campi di applicazione.

Lo strumento utilizzato dalla stragrande maggioranza di queste scuole è Adobe, con il quale l’illustratore può acquisire competenze professionali e tecniche creative per affrontare progetti di illustrazione digitale per futuri clienti, come riviste, giornali, agenzie pubblicitarie o editori.

Con questo master, nella prima fase le pratiche sono orientate alla conoscenza e alla totale padronanza del software, che non sono altro che l’uso di Adobe Photoshop e Adobe Illustrator. Man mano che lo studente avanza nella laurea magistrale, verrà introdotto agli aspetti creativi e narrativi che deve gestire per produrre un’illustrazione eccellente.

Allo stesso tempo, l’istruttore incorporerà le nozioni di composizione, sia sotto l’aspetto teorico che in modo specifico e personalizzato durante le correzioni degli esercizi, che sono fondamentalmente per stimolare la creatività.

Oltre a fornire gli strumenti e le conoscenze per creare un’illustrazione eccellente, questo master mira a permettere ad ogni studente di sviluppare un portfolio professionale di illustrazioni, che sarà il suo primo contatto con il mondo professionale.

Tipi di illustrazioni digitali

Esistono attualmente cinque tipi di illustrazioni digitali, che si differenziano per lo stile e per il mix che hanno con il disegno tradizionale.

Nel corso del master i partecipanti potranno conoscere e perfezionare il loro stile:

  • Illustrazioni realistiche: è una delle tecniche preferite dagli illustratori, per l’effetto che ottiene, in quanto mescola il tradizionale con il digitale e la finitura è più dettagliata. Per progetti con questa tecnica vengono utilizzati come strumenti Adobe Photoshop e Adobe Illustrator.
  • Digital Vector Illustration: come indica il nome, è una tecnica di disegno digitale che permette di creare figure e forme geometriche di grande qualità e valore artistico, anche se sembra molto complessa, è la più facile da imparare. Viene spesso utilizzato per la progettazione di volantini, pubblicità, caricature, banner e loghi.
  • Illustrazione di tipo fumettistico: in questa tecnica vengono utilizzati come strumenti principali anche Adobe Photoshop e Adobe Illustrator, unendo il vettoriale al tradizionale. Questa è la tecnica utilizzata per l’elaborazione dei fumetti. Il metodo si basa sulla tinta, che non è altro che la marcatura di linee sui disegni per rendere il disegno più reale.
  • Pixel Art Illustration: in questo caso viene utilizzato anche Adobe Illustrator, che è quello utilizzato per creare videogiochi. Questa tecnica consiste specificamente nel realizzare disegni basati su linee quadrate, in modo che la pixelatura abbia un aspetto retrò e vintage.
  • Collage mixed media illustration: detta anche tecnica mista, perché combina due o più tecniche artistiche e materiali, permettendo all’illustratore, con l’aiuto di Adobe Photoshop, di far fluire la sua creatività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *