Come pulire La Plata – I migliori trucchi domestici!

Sono sicuro che a casa avete più di un gioiello che non indossate più perché pensate che si sia danneggiato nel tempo perché sembra sporco ma, come vedrete in questo articolo su come pulire l’argento, recuperare la lucentezza e la bellezza delle vostre perline è più facile di quanto possiate immaginare.

Al giorno d’oggi, la stragrande maggioranza dei gioielli in argento acquistati, soprattutto quelli destinati ad essere elementi decorativi come vassoi e cornici per foto, sono di solito trattati in modo che non perdano la loro lucentezza o diventino facilmente neri. Tuttavia, l’argento in generale tende a scurirsi nel tempo, soprattutto se si tratta di argento vecchio.

La pulizia dell’argento sporco e macchiato può diventare un lavoro di routine, soprattutto se non sappiamo quali sono i prodotti più adatti a questo compito. Ci sono molti consigli e trucchi che possono aiutarci a ripristinare la bellezza degli oggetti decorativi in argento, e anche a restituire la lucentezza alle catene, agli anelli e agli orecchini in argento. Ci sono anche prodotti specificamente formulati per pulire e lucidare l’argento. Vi mostriamo un elenco di tutti i metodi esistenti, oltre a un’infinità di trucchi artigianali collaudati con i quali potrete recuperare quei pezzi d’argento che pensavate fossero andati perduti.

La pulizia dei gioielli in argento non deve essere un problema. Con i metodi casalinghi è possibile ripristinare la lucentezza perduta a causa dell’argento annerito.

 

Perché l’argento diventa nero

La spiegazione è molto semplice, nonostante quello che si potrebbe pensare, l’argento non si ossida, reagisce allo zolfo e all’idrogeno solforato, chiamato in realtà idrogeno solforato atmosferico (H2S) e questo nel tempo, sta producendo una tonalità nera, che sta facendo diventare opachi i pezzi d’argento. Per quanto riguarda gli oggetti decorativi, soprattutto quelli più moderni, è comune vedere l’argento trattato con rodio, al fine di diminuire questo processo naturale. Tuttavia, nei vecchi pezzi è facile rendersi conto che diventano opachi in breve tempo.

gioielli in argento

Questo processo è noto come solfidazione. Una volta che l’argento e l’idrogeno solforato hanno reagito, sulla superficie si forma il solfuro d’argento (Ag2S) ed è questo solfuro che fa sì che il metallo diventi nero. Contrariamente a quanto si crede, questo non ha nulla a che fare con il costo dell’argento, né è una truffa che ti hanno portato in gioielleria, è un processo assolutamente normale.

Allo stesso modo, gioielli in argento come anelli, bracciali, catene e orecchini interagiscono di solito con il PH della pelle, sudore, profumi e creme, gel e altri articoli cosmetici e, quindi, producono macchie che si accumulano gradualmente fino a rimuovere tutta la bellezza del pezzo.

pulizia anelli d'argento

Precisamente, seguendo questa idea, ci sono diversi fattori che possono accelerare il processo o che possono influenzare, per esempio:

  • Il PH della pelle, poiché ci sono persone il cui PH è più acido del normale.
  • Il tipo di acqua della zona, per esempio le persone che vivono sulla costa hanno una maggiore tendenza ad annerire l’argento.
  • Il luogo dove viene conservato il metallo. L’umidità e altri fattori associati alla conservazione possono causare lo scurimento dell’argento.
  • Acque medicinali, termali e ad alto contenuto di zolfo Ricordate che l’argento reagisce con lo zolfo.

Come pulire l’argento a casa

Alcuni rimedi casalinghi vi permetteranno di mantenere i vostri pezzi puliti e lucenti senza dover acquistare prodotti chimici costosi. Sono prodotti che abbiamo in casa o che possiamo trovare senza troppa fatica.

pulizia dei gioielli in argento

Se vi stavate chiedendo: come posso pulire l’argento? allora prendete nota, perché vi racconteremo in dettaglio alcuni semplici ed economici trucchi fatti in casa per poter pulire l’argento annerito senza alcun inconveniente.

  • Vattene. Il modo più tradizionale per pulire l’argento è quello di utilizzare sale comune o sale marino, soprattutto per piccoli oggetti, basta coprire l’interno di un contenitore con un foglio di alluminio, poi riempire con acqua calda e sciogliere il sale in piccole quantità. Un metodo semplice e molto economico che possiamo provare a pulire posate, anelli e qualsiasi piccolo pezzo d’argento.
  • Limone e bicarbonato. Un altro metodo abbastanza popolare è quello di utilizzare limone e bicarbonato, utilizzando un panno per strofinare questa miscela sul pezzo da lucidare. Questo è un modo efficace per pulire l’argento, tuttavia, occorre fare attenzione a farlo in un’area ventilata, in quanto questa miscela rilascia fumi che possono essere dannosi.
  • Dentifricio. Il dentifricio può essere utilizzato anche per lucidare l’argento. In questo caso è necessario pulirlo preventivamente con acqua e sapone per rimuovere le particelle che possono causare graffi e poi applicare il dentifricio strofinandolo con un panno asciutto. Dopo di che, lavare di nuovo con acqua e sapone e ripetere la procedura, se necessario.
  • Trementina. La trementina può essere utilizzata anche per lucidare l’argento. Qualche goccia applicata con un batuffolo di cotone, strofinare sull’oggetto d’argento e poi lavare. Questa opzione ha lo scopo principale di far risaltare la brillantezza ed è adatta a tutti i tipi di pezzi.
  • Ketchup. Questo metodo genera un po’ di dubbi, ma molti sostengono che immergendo un pezzo d’argento con il ketchup per almeno 20 minuti, e poi lucidando il pezzo, è possibile rimuovere gran parte dello sporco. Vale la pena provare questa tecnica perché è abbastanza economica e non presenta grandi complicazioni.
  • Aceto. Incredibilmente, un altro elemento della cucina che serve a pulire l’argento in casa in modo semplice è l’aceto. Con meno di una tazza di aceto è possibile sciacquare le macchie di diversi pezzi d’argento senza sforzarsi troppo. Possiamo anche seguire un metodo molto simile a quello del limone con bicarbonato e darà ottimi risultati.

Questi metodi possono restituire la lucentezza a quasi tutti i pezzi d’argento, purché non siano stati esposti a danni estesi. Ricordate che potete pulire l’argento molto sporco ma non sarete in grado di rimuovere graffi o colpi dovuti ad un uso improprio, poiché questo è un lavoro che richiede strumenti professionali ed esperienza in gioielleria.

Alcuni consigli per la pulizia dell’argento annerito

Oltre a provare i prodotti fatti in casa per pulire l’argento a casa, dobbiamo avere anche alcuni utensili che rendono il nostro lavoro più facile. Ad esempio per lucidare oggetti di grandi superfici si dovrebbe usare un panno morbido, mentre se si tratta di oggetti decorati o con molti ornamenti si può usare una spazzola a setole morbide come quella usata dai bambini, in modo da poter pulire i pezzi con filigrana e penetrare in ogni angolo che ha il gioiello. Possiamo usare anche il cotone e, in generale, tutto ciò che è morbido e non graffia la superficie che vogliamo pulire e lucidare.

lucidatura di gioielli

Un altro suggerimento da tenere a mente è che dovrebbero essere disponibili panni speciali per lucidare e ravvivare. Durante l’intero processo di pulizia e lucidatura dell’argento, è meglio avere le mani coperte con i guanti, poiché si maneggiano elementi che provocano reazioni chimiche che possono essere dannose per la pelle.

Un’altra cosa a cui prestare attenzione è quella di eseguire le procedure in un ambiente ventilato e quindi evitare che i vapori si accumulino e possano causare danni agli occhi e alle mucose in generale.

Allo stesso modo, evita di lasciare residui sui pezzi d’argento, in quanto possono facilmente corrodersi invece di essere puliti. Risciacquare con abbondante acqua e sapone ogni prodotto che si mette sui vostri gioielli, se queste sostanze chimiche sono appositamente formulati per lucidare l’argento o trucchi basati su ricette fatte in casa.

Dovete sapere che la pulizia dell’argento è un’attività che deve essere dedicata abbastanza tempo, tuttavia, può essere rilassante se vi piacciono le attività manuali.

Suggerimenti su come pulire e lucidare l’argento

Oltre ai trucchi fatti in casa, ci sono molti prodotti sul mercato appositamente formulati per rimuovere lo sporco dall’argento. Per scegliere il liquido detergente ideale per la pulizia dell’argento, è necessario conoscere le caratteristiche di ciascuno di essi. Ogni produttore ha formule specifiche per ogni caso. Sia che vogliate rimuovere le macchie o lucidare, troverete il prodotto e la presentazione che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Per pulire l’argento e qualsiasi metallo prezioso, così come le pietre preziose e le perle, ci sono diverse sostanze chimiche ad alto potere pulente con il vantaggio che non causano danni alla superficie del pezzo. Questi sono appositamente progettati per effettuare la pulizia dei gioielli e offrono la possibilità di penetrare negli angoli di difficile accesso, un vantaggio che spesso i trucchi fatti in casa non riescono ad ottenere.

argento pulito a casa

Ci sono diverse marche di liquidi per la pulizia dell’argento che offrono in soli 10 secondi per rimuovere tutto lo sporco dai pezzi, agiscono per immersione e i loro componenti non sono molto conosciuti perché sono formule uniche di ogni marca. È frequente anche trovare creme che servono solo a lucidare i pezzi una volta puliti, questo è l’ideale per la manutenzione, in questo modo si evita di arrivare all’estremo di avere un gioiello completamente annerito.

Dovreste cercare sul mercato e studiare l’opzione che meglio si adatta al vostro budget, e sulla base di questo, fare i test per scegliere quella che ritenete più efficace.

Come pulire una catena d’argento

Nei gioielli si possono trovare pezzi di design, qualità e prezzi diversi, tuttavia questi fattori non influenzano il fatto che l’argento, per sua natura, diventerà opaco, perdendo la sua caratteristica lucentezza. I pezzi d’argento richiedono una manutenzione frequente affinché rimangano belli e lucenti. L’uso prolungato, il sudore e vari fattori ambientali fanno sì che le catene d’argento perdano la loro lucentezza e che compaiano macchie nere o aree sbiadite, perdendo la loro eleganza.

catene d'argento

Forse non lo sapete, ma c’è un modo molto veloce ed economico per restituire bellezza alle vostre catene d’argento. Anche se stavate cercando qualche consiglio che vi aiuti a chiarire il dubbio su come pulire i braccialetti d’argento, potete applicare perfettamente questo stesso metodo. Vi assicuro che risparmierete un sacco di soldi che avreste potuto pensare di pagare in una gioielleria per la lucidatura dei vostri accessori in argento.

Come pulire una catena d’argento passo dopo passo

Tutto ciò che serve è un foglio di alluminio, un contenitore di latta, bicarbonato di sodio, acqua e una stufa.

  1. La prima cosa da fare è avvolgere la catena in un pezzo di foglio di alluminio.
  2. Ora mettete la confezione con la catena all’interno del contenitore di alluminio e copritela con acqua a sufficienza, non troppa, in quanto non è necessaria.
  3. Aggiungere uno o due cucchiai di bicarbonato di sodio all’acqua.
  4. Accendete il fuoco e lasciate bollire. Idealmente, lasciate cuocere per almeno cinque minuti per ottenere l’effetto desiderato.

Questo processo provoca una reazione chimica che fa sì che lo zolfo aderito alla superficie della catena d’argento si trasferisca al foglio d’alluminio. Lo vedremo quando toglieremo il gioiello dal fuoco e osserveremo che la carta ha cambiato colore.

Questo modo di pulire una catena d’argento è abbastanza efficace e naturale. Infatti, funziona per tutti i tipi di oggetti in argento, ma soprattutto per i gioielli, a causa del tipo di sporco che deriva dal sudore e dall’uso quotidiano. Vedrete come dopo aver finito questi quattro passi avrete i vostri gioielli di nuovo lucidi e senza quelle brutte macchie nere così usuali che tolgono il valore estetico. La pulizia dell’argento con bicarbonato è pratica e molto economica. Probabilmente non avete immaginato di dare questo uso a quell’elemento così comune nelle nostre case.

Pulizia degli orecchini d’argento senza sforzo

Sicuramente nel vostro portagioie avete alcuni orecchini che amate ma che non avete usato di nuovo perché hanno perso la loro bellezza e lucentezza. Con il dentifricio possiamo recuperare tutti quei gioielli che avete dimenticato e dare loro nuova vita senza spendere nulla, perché il dentifricio è qualcosa che tutti noi abbiamo in casa per l’uso quotidiano.

orecchini in argento pulito

Vi mostreremo passo dopo passo come pulire gli orecchini d’argento! Prima di tutto dovete sapere che il dentifricio più adatto per questo metodo di pulizia è bianco, soprattutto tutti quelli che hanno il bicarbonato di sodio come componente principale. Si dovrebbe evitare e scartare tutti i dentifrici in gel che hanno ingredienti o sostanze sbiancanti per il controllo del tartaro o della gengivite quando si puliscono gli orecchini d’argento.

  1. Prendete un panno morbido e umido.
  2. Aggiungere un po’ di dentifricio sopra gli orecchini per formare un sottile strato di prodotto.
  3. Strofinare delicatamente con un panno umido. Noterete che il panno diventerà nero e gli orecchini cominceranno a schiarirsi.
  4. Se gli orecchini hanno aree scolpite, si può aiutare con uno spazzolino da denti morbido per raggiungere tutti gli angoli del pezzo.
  5. Alla fine, sciacquare con acqua calda e asciugare con un asciugamano morbido.

Con questo avrete recuperato i vostri orecchini in modo così semplice che sarete sicuramente sorprese di poterlo fare a casa vostra con pochi elementi. Questo è uno dei vantaggi dell’argento, che è facile da recuperare e mantenere.

Consigli per la cura e la pulizia degli anelli d’argento

Gli anelli sono accessori che usiamo di solito tutti i giorni, diventa un’abitudine anche dormire con loro, soprattutto se sono fedi nuziali e, naturalmente, vogliamo indossarli perché è inutile tenerli nascosti e conservati. Seguite alcune raccomandazioni per tenerli ben curati e prolungare la loro vita. Ci vorranno solo pochi minuti quando tornerete a casa.

pulizia anelli d'argento

Non indossare anelli quando si fa la doccia o si nuota, tanto meno quando si pulisce, in quanto il cloro e i detergenti possono causare danni irreparabili all’argento. Lasciateli riposare un po’, toglietevi gli anelli per dormire e cercate di togliere il sudore con un panno asciutto. Si possono lavare settimanalmente con acqua calda e asciugare molto bene. Con questo si rimuoveranno tutti gli oli per il corpo che possono macchiarli e si inizierà a scurirli.

Come pulire gli anelli d’argento con l’aceto

Un altro trucco fatto in casa che può aiutare a pulire e lucidare qualsiasi oggetto d’argento è l’aceto. Viene utilizzato in particolare per lucidare gli anelli d’argento, anche se questo metodo non è particolarmente facile poiché richiede un po’ più di tempo. In breve, è necessario foderare l’interno di una padella con un foglio di alluminio e posizionare i pezzi d’argento all’interno, in questo caso specifico, noi posiamo gli anelli e ci assicuriamo che siano sempre a contatto con il foglio di alluminio. Poi copriamo con l’aceto e lasciamo bollire per 20 minuti.

come pulire i gioielli in argento

Dopo questo tempo, togliere dal fuoco, lasciare raffreddare e sciacquare ogni pezzo con acqua calda. Già con questi passaggi avremo rimosso le macchie nere da tutti gli angoli degli anelli e potremo prendere un panno asciutto e lucidare l’intera superficie a nostro piacimento. È un po’ più lento, ma sicuramente molto più efficace.

Pulisci e mantieni facilmente i tuoi gioielli in argento

L’argento è un metallo molto apprezzato a livello di gioielli, è molto versatile e ha molti usi. Ci sono molte donne eleganti e ben curate che hanno gioielli fatti di questo nobile metallo. Tuttavia, ha il grande svantaggio di diventare nero con l’uso quotidiano, quindi tende a macchiarsi e a graffiarsi molto rapidamente.

Ci sono prodotti sul mercato appositamente formulati per lucidare l’argento, forse se avete già fatto ricorso a ricette e trucchi fatti in casa e non avete ottenuto gli effetti desiderati perché il danno è molto grave, potete optare per questi prodotti.

come pulire l'argento

Questi prodotti chimici sono appositamente progettati e formulati per pulire e lucidare i gioielli, in modo da potersi rilassare perché non causeranno danni ai vostri pezzi se si seguono le istruzioni del produttore.

In generale, il modo di utilizzarlo è il seguente:

  1. Con il pezzo pulito e asciutto, prendere un panno morbido e del prodotto per la lucidatura dell’argento.
  2. Procedere a strofinare delicatamente la superficie dei gioielli, evitando movimenti circolari.
  3. Sciacquare e asciugare i gioielli in modo da evitare che il prodotto funzioni. Lucidare con un morbido asciugamano asciutto. Se avete seguito i passi del prodotto, sicuramente il pezzo avrà recuperato la sua lucentezza originale.

Tenete presente che anche se questi prodotti sono formulati per lucidare l’argento, possono essere un po’ abrasivi se non vengono utilizzati come indicato, se avete dubbi su come utilizzarli, è meglio rivolgersi a un professionista ed evitare di danneggiare i vostri gioielli preferiti.

Ci sono alcune cure generali che potete mettere in pratica per mantenere i vostri pezzi d’argento puliti e sani, per esempio, evitare di avere le perline se avete intenzione di maneggiare il cloro, la lavastoviglie o i detersivi. Se possibile, tenete l’argento lontano dai prodotti che usate per pulire la vostra casa, in quanto sono corrosivi e possono opacizzare l’argento.

catena in argento pulito

Non conservare l’argento in scatole di legno, è meglio tenerlo in un portagioie e, se possibile, in un sacchetto di stoffa.

Colonie, creme per il corpo, acqua di mare, cloro delle piscine, shampoo e bagnoschiuma, sono tutti prodotti cosmetici che possono far cambiare colore all’argento. L’ideale è togliersi i gioielli prima di applicare qualsiasi prodotto, ma è altrettanto importante evitare di nuotarci sopra per assicurarsi che rimangano lucidi e ben curati a lungo, e che non ci si debba preoccupare tanto di pulirli e lucidarli.

Ecco fatto! Molte tecniche e opzioni su come pulire l’argento in modo da poter recuperare tutti quei pezzi decorativi e gioielli che sembravano perduti e senza speranza. Con semplici e geniali accorgimenti siamo riusciti a restituire il valore di bracciali, catene, posaceneri, anelli e orecchini in argento senza spendere quasi nulla, investendo solo un po’ di tempo e alcuni materiali che tutti noi abbiamo in casa.

Vi lasciamo un video che vi spiega come pulire l’argento che speriamo vi aiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *