Come ripristinare la batteria di Roomba

Gli alleati tecnologici più utilizzati al giorno d’oggi per la pulizia della casa e dell’ufficio sono gli aspirapolvere robot. In vari portali come VacuumRobot.es, è possibile trovare uno dei modelli più utilizzati: i robot iRobot Roomba. Dispositivi con intelligenza artificiale che vi aiuteranno a mantenere la vostra casa o il vostro posto di lavoro immacolati.

 

Dispositivi di pulizia intelligenti

Gli aspirapolvere Roomba sono dispositivi con intelligenza artificiale che puliscono i pavimenti mentre i loro proprietari svolgono altre attività. Non hanno bisogno di supervisione, a meno che l’aspirapolvere non lo richieda attraverso un avviso, quindi permette di dedicare molto tempo libero ad altre attività.

La sostituzione della batteria di Roomba o il suo ripristino sono alcune delle poche attività da svolgere per mantenere l’aspirapolvere in funzione.

Vantaggi dell’utilizzo degli aspirapolvere Roomba

Oltre alla possibilità di ottenere più tempo libero, ci sono altre considerazioni da tenere in considerazione. Ad esempio, puliscono senza aiuto quando utilizzano un sistema di navigazione intelligente e si adattano anche al tipo di superficie su cui operano; in questo modo garantiscono una pulizia integrale degli spazi.

Utilizzano anche speciali sensori che impediscono la caduta dalle scale o la collisione con oggetti in casa o in ufficio. Sono molto facili da programmare e da utilizzare e, naturalmente, consentono di risparmiare energia utilizzando batterie ricaricabili.

Come resettare la batteria di un Roomba

Per conoscere il tempo di ripristino della batteria di Roomba, è sufficiente prestare attenzione ai cicli di pulizia del dispositivo. Quando si nota che questi diventano più brevi o meno efficaci, è un buon momento per eseguire la procedura.

Questo processo aiuta la batteria a rigenerarsi e quindi ne aumenta la durata. Per farlo, accendere il computer premendo CLEAN. Quindi premere contemporaneamente i pulsanti DOCK e SPOT.

Quando i pulsanti vengono rilasciati contemporaneamente, si sente il caratteristico suono di avvio di Roomba. Collegare il caricabatterie e lasciarlo in carica per 12 ore o fino a quando il pulsante CLEAN non diventa verde. Questo completerà la procedura di reset.

Quando cambiare la batteria in un robot Roomba

L’iRobot offre batterie originali o generiche compatibili con la serie Roomba. La durata stimata di queste batterie è di 24 mesi per i modelli originali e di circa 15-18 mesi per le batterie compatibili.

Tuttavia, il tempo di utilizzo dipende direttamente dal trattamento e dalla cura dell’aspirapolvere e della batteria.

Cura adeguata delle batterie dei dispositivi elettronici

La manutenzione e la cura che deve essere applicata alle batterie non deve mai essere trascurata. Prima di tutto, evitare di esporli alla luce diretta del sole o di lasciarli all’aperto. Le alte temperature danneggiano notevolmente la struttura interna dei serbatoi.

Periodicamente, è bene rimuovere la batteria dalla base di ricarica in modo che la potenza sia completamente esaurita. Ciò è vantaggioso anche perché completa l’intero ciclo di carica ed evita che le celle di stoccaggio nel serbatoio della batteria diventino inutilizzabili.

Infine, bisogna comprendere che la cura e la manutenzione dell’aspirapolvere ha un impatto positivo sulla durata della batteria. Pertanto, è opportuno mantenere puliti i depositi e le spazzole dell’apparecchio di pulizia.

Poiché l’aspirapolvere è pulito e funzionante, e ha meno resistenza durante la pulizia, utilizzerà meno energia e darà molti più cicli di lavoro alla batteria, facendola funzionare in meno tempo e in modo più efficiente.

Dettagli sulla garanzia delle batterie

È un po’ complicato mettere su carta ogni singolo dettaglio che supporta una garanzia sulle batterie. Ed è complesso, perché in questo caso il prodotto subisce un’usura continua.

I prodotti che hanno le caratteristiche dell’usura continua non possono essere garantiti nel tempo, ma solo dall’uso. Nel caso delle batterie, tutti i produttori offrono una garanzia di 6 mesi su questi prodotti per difetti di fabbricazione.

Tuttavia, nel caso della garanzia per danni generali, questa garanzia specifica analizza sia il tempo impiegato per l’acquisto, sia l’uso che è stato fatto.

E questo è perfettamente logico, in quanto è un prodotto di usura continua, come lo sono ad esempio le penne, che anche se per legge devono offrire due anni di garanzia, queste saranno sempre supportate nell’utilizzo. Nessuno ricorre alla garanzia della penna perché l’inchiostro si è esaurito.

Per scoprire in modo più preciso cosa offre la vostra garanzia sulle batterie, basta guardare la durata stimata e i cicli di carica.

Ad esempio, nella batteria originale XLIFE ROOMBA, la durata stimata del modello è di 24 mesi e i cicli di carica sono 100. Logicamente, se questa batteria viene utilizzata costantemente, soddisferà i suoi cicli di carica ben prima di raggiungere i 24 mesi di utilizzo.

Per tutti questi motivi, quando si effettua una richiesta ai fini della garanzia, si dovrebbe essere più attenti ai cicli di carica che alla durata stimata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *