I cognomi inglesi meno comuni

Il cognome fa parte della nostra identità. È il nome che segue il nome di battesimo e si tramanda di padre in figlio. In altre parole, il cognome indica da quale famiglia proveniamo.

 

Dipende dal paese

In paesi come la Spagna, una persona ha di solito due cognomi: il primo del padre e il primo della madre.

Fino a qualche anno fa, si era stabilito di mettere prima il cognome corrispondente al padre e poi quello corrispondente alla madre. Tuttavia, la legislazione è cambiata e la coppia è ora libera di decidere se l’uno o l’altro va per primo.

Facciamo un esempio. Il figlio di John Smith Smith e Lucia Martinez Ruiz potrebbe essere chiamato Smith o Martinez Smith.

E’ un modo per rivendicare la parità tra i sessi. Non deve essere rigorosamente prima del cognome paterno e dietro quello materno. Se questo è il caso, è perché la coppia in questione ha deciso di farlo di comune accordo per il proprio figlio.

Ma non è così in tutti i paesi. Mentre in Spagna una persona si identificherà a vita con il cognome dei suoi genitori, in Inghilterra non è così.

Se sei un ragazzo, il tuo cognome trascenderà di generazione in generazione. Tuttavia, se sei una donna e decidi di sposarti, il cognome dei tuoi genitori scomparirà dalla tua carta d’identità.

In Inghilterra è accertato che le famiglie si identificano con un unico cognome, quello del padre. La famiglia Robinson, la famiglia Adams, la famiglia Beckham, la famiglia Smith

Così, quando una donna sposa un uomo, lascia il nome che l’ha accompagnata fino al matrimonio. Ora, prendi quella del marito.

Un caso che possiamo facilmente conoscere è quello di Victoria, l’attuale moglie dell’ex calciatore David Beckham. L’ex Spice Girl, prima del suo matrimonio, era popolarmente conosciuta come Victoria Adams (Adams era il cognome del padre).

Tuttavia, dopo essere passata attraverso l’altare, ha acquisito il diritto di identificarsi come Victoria Beckham (cognome del marito).

Qualunque sia la tradizione e la legislazione del paese in questione, il cognome ha sempre un peso di identità sulla persona.

Sapete quali sono i cognomi inglesi più comuni e meno comuni? Qui vi diciamo.

Cognomi inglesi molto rari

Ci sono molti cognomi inglesi molto rari. E se è strano sentirli, ancora più strano può essere il loro significato e la storia che nascondono.

Qui vi raccontiamo l’origine dei 30 cognomi inglesi più strani.

30 cognomi insoliti

  • Acy: variante del cognome Ace. È più comune come nome maschile che come cognome.
  • Ajax: sembra essere arrivato in Inghilterra alla fine del XVII secolo, con i rifugiati provenienti dalla Francia dopo la revoca dell’Editto di Nantes nel 1685.
  • Amilia: probabilmente significa “i figli di Emilio”. Emilio significa in latino “rivale”.
  • Anthonyson: significa “figlio di Antonio”.
  • Barbrow: “figlio di Barbara”. È un nome comune in Svezia, ma raro in Gran Bretagna.
  • Beaufoy: deriva dal nome Buffy, che è l’abbreviazione di Elizabeth. Si pensa che significhi “figlio di Elisabetta”.
  • Berrycloth: significa “boschetto”.
  • Birdwhistle: si riferisce a due antichi borghi medievali che si sono estinti.
  • Pane: è legato al commercio dei prodotti da forno.
  • Orso bruno: nome di origine vichinga che significa “orso bruno”.
  • Callen: nome irlandese e inglese. Variazione del cognome Callan.
  • Campione: è un cognome che si trova in Francia e molto raramente in Inghilterra. Significa “campione”.
  • Gallo: significa “gallo”.
  • Orso strisciante: significa “orso strisciante”.
  • Culpepper: Nasce la Grocery Company, inaugurata nel 1345. Significa “il finto venditore di peperoni”.
  • Morte o De’Ath: un cognome che significa “morte”. A causa di questo fatto, è quasi completamente scomparso.
  • Daft: è un cognome del Medioevo che significa “morbido, mite”.
  • Pugnale: significa “pugnale”.
  • Decksheimer: ha origine dal cognome Dexheimer, e si riferisce a qualcuno del villaggio tedesco di Dexheim.
  • Denson: significa “figlio di Dennis o Dean”.
  • Edevane: significa “protettore di prosperità”.
  • Evenson: di origine norvegese. Significa “figlio di Eyvind”.
  • Fernsby: Questo cognome significa “dimora vicino alle felci”. Le persone con questi cognomi vivevano nelle fattorie.
  • MacCaa: è una variante fonetica di MacKay, che significa “figlio di Aoh”. Cioè il campione).
  • Miracolo: è di origine celtica, deriva dal nome personale Meuric, che è la forma gallese di Maurice.
  • Rymer: associato all’essere un poeta e al fare rime.
  • Salice: è imparentato con una famiglia che nel Medioevo viveva vicino a un salice.
  • Slora: sembra avere diverse varianti. Può avere avuto origine dalla parola “sluagdach”, che in gaelico significa “leader”.
  • Spinster: veniva applicata nel Medioevo alle donne single, filatrici, senza la loro famiglia.
  • Vaso: È un diminutivo di Vasilis e significa “re” in greco.

Come vedete, ci sono molti cognomi strani che vengono dalla Gran Bretagna, ne conoscete altri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *