La destinazione perfetta per questa estate

Con l’arrivo delle vacanze è normale che ne approfittiamo per visitare luoghi che non possiamo visitare durante l’anno. Le isole sono, in questo senso, una delle destinazioni più apprezzate. Sono spazi paradisiaci, lontani dallo stress e dalla vita di tutti i giorni, ed è per questo che sono sempre più la meta preferita di molte famiglie. Allo stesso tempo, in Spagna abbiamo la fortuna di essere circondati da isole meravigliose: da nord a sud e da est a ovest. In effetti, praticamente in tutta la costa spagnola ci sono buoni esempi di questo tipo di paesaggio naturale, come il Isola di Cies.

Situate sulla costa atlantica, le Isole Cíes si trovano nelle famose Rías Baixas della Galizia, che presentano una bellezza indiscutibile. Una buona prova di ciò è l’enorme numero di visite che ricevono anno dopo anno. E questo 2019 non sembra che cambieranno rotta: nelle settimane precedenti la Pasqua i biglietti erano al limite, con 4.000 prenotazioni fatte in anticipo. Queste isole ricevono il titolo di parco nazionale e per questo motivo sono protette. Per questo, se stiamo pensando di visitarli, è conveniente prenotare il nostro biglietto del battello il prima possibile, per fare in modo che non si esauriscano. Ma cosa hanno di così speciale queste isole che tutti vorrebbero visitarle? La risposta è multipla poiché ci sono diversi fattori che li rendono così sorprendenti.

Possibilità di campeggio in un parco nazionale

Non sempre è possibile visitare un parco naturale e poterci passare la notte. Questo, tuttavia, è possibile nelle Isole Cíes, il che ci permette di immergerci completamente nella sua atmosfera isolana. Sebbene molti visitatori decidano di goderselo solo durante il giorno, la verità è che passare la notte al suo interno è un’idea piena di magia. Non solo perché è un’isola e tutti i simboli che ciò comporta, ma perché trascorrendoci più tempo possiamo davvero arrivare a capire com’è la vita, o meglio era, su di essa: separata dalla Penisola, comunicata solo attraverso le barche , in mezzo alla natura e all’aria aperta, ecc.

Flora e fauna nella sua forma più pura

Entrambi sono, senza dubbio, due punti di forza delle Isole Cíes. Animali e piante terrestri e acquatici, in una moltitudine di specie e forme. Queste isole ospitano il gabbiano zampe gialle, lontre, sule, falchi pellegrini, panni, lucertole e lucertole, ricci e una lunga lista di animali. Lo stesso accade quando parliamo della sua flora, tra cui possiamo trovare specie che ci saranno familiari, come il castagno, ma anche altre meno frequenti come la camariña, l’herba namoradeira (erba di cui innamorarsi) o il mare finocchio, tra gli altri.

La vita isolata dalla terra

Trascorrere del tempo su queste isole ci permette di tornare indietro nel tempo e immaginare com’era la vita su di loro 50 o 100 anni fa. A quel tempo le comunicazioni con la Penisola erano molto meno frequenti di quelle odierne e questo rendeva la vita sull’isola ancora più particolare. Una vita di sopravvivenza, isolamento e grande spiritualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.