Suggerimenti per salvare e risolvere problemi finanziari

Molte famiglie hanno difficoltà a sbarcare il lunario. Succede in Spagna, ad esempio con galiziani e andalusi. Nel primo caso, 1 su 10 raggiunge la fine del mese con grande difficoltà e 4 su 10 con difficoltà, secondo i dati pubblicati questa estate dall’Istituto galiziano di statistica. Quanto a questi ultimi, sono oltre il 75% delle famiglie che hanno difficoltà a far fronte al mese, secondo i risultati della Survey of Living Conditions realizzata dall’INE nel 2016.

Ci sono molti altri esempi come questo in tutti i paesi di lingua spagnola, dove anche i tassi di povertà salgono alle stelle. Quando i bisogni primari non possono essere soddisfatti (cibo, cure e protezione, istruzione …), si ricorre a istituzioni finanziarie e debiti per prendere in prestito denaro che non può essere rimborsato in seguito.

Debiti finanziari? Possibili soluzioni

Supponendo che i debiti passino ridurre il più possibile le spese, risparmia il più possibile. Ciò richiede pianificazione, definizione del budget, registrazione di entrate e uscite, definizione delle priorità.

Avrebbe dovuto anche cercare di trovare un modo per aumentare il reddito, anche se temporaneamente per migliorare la situazione. Può essere un buon momento per chiedere un piccolo aumento di stipendio, sempre con buon senso e proponendolo come una trattativa, non come una condizione senza qua non per continuare. Se possibile, puoi anche ricorrere agli straordinari.

Se si considera che il lavoro non fornisce sufficienti benefici in relazione alla dedizione, sarebbe necessario cercare di trovare un altro lavoro. O, almeno, integra quello stipendio con un secondo lavoro fuori orario (nei fine settimana, ad esempio) fino a quando non puoi saldare i tuoi debiti.

Anche l’imprenditorialità è una possibile via d’uscita. È più produttivo trascorrere il tempo libero alla ricerca di soluzioni che rimpiangere, sviluppare un’idea che cadere a pezzi. Oggi Internet apre tante porte con la vendita di articoli artigianali, libri digitali, con il completamento di sondaggi retribuiti …

Un’altra soluzione è riunificare i prestiti senza mutuo, un’opzione che dà ge2010.com. Consente il ricongiungimento dei debiti senza garanzie, siano essi ricevute di mutuo, auto, microprestiti o prestiti personali, tra gli altri concetti, che rimarrebbero in un’unica rata. L’importo basso, ma il termine è allungato. “Se tra tutti i prestiti paghi 1.400 euro, con il ricongiungimento sarebbe una rata unica di circa 700 euro”, cita a titolo di esempio sul suo sito.

Così che il ricongiungimento dei debiti consiste nel raggruppamento di tutti i contratti, in modo che venga pagata un’unica rata mensile il cui importo è inferiore alla somma di tutti i debiti senza ricongiungimento. Di solito viene elaborato da società di mediazione che studiano ogni caso e implica che i termini di rimborso e gli interessi siano allungati.

La cosa usuale è che comporta spese per la cancellazione anticipata, per l’apertura di un nuovo mutuo o per le tariffe dell’agenzia mediatrice, ma è una soluzione semplice e veloce per chi non può assumere l’importo delle rate, ma stima che la loro situazione migliorerà in futuro per far fronte al sovraindebitamento.

Suggerimenti per risparmiare sull’economia familiare

I problemi finanziari possono essere prevenuti risparmiando, quindi ne vale la pena. Gli esperti dicono che una piccola parte del reddito mensile (5%, 10% …) dovrebbe essere dedicata a questo capitolo. Non salvare ciò che è rimasto, ma risparmia prima di spendere. Aiuta molto a fissare un obiettivo per risparmiare mese per mese.

Nella vita quotidiana ci sono abitudini che possono aiutare, come assicura l’associazione dei consumatori OCU. Quando si fa il carrello della spesa, vale la pena (perché, in più, è sostenibile) concentrarsi sui prodotti di stagione, scegliere il supermercato con un buon rapporto qualità-prezzo, considerare l’opzione online o prestare attenzione alle offerte familiari.

Per quanto riguarda le bollette si consiglia di rivedere la potenza contrattata, considerare la tariffa oraria di selettività, utilizzare in modo efficiente gli elettrodomestici, evitare stand-by, trovare la tariffa più adatta a ogni caso, regolare adeguatamente i termostati o installare regolatori di flusso.

Il sito web dell’associazione dei consumatori raccoglie anche consigli su bollette telefoniche e internet, banca, acquisto di altri prodotti oltre al cibo, l’auto o l’assicurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.