Bruxelles: scopri il fascino della capitale d’Europa

La possibilità di soggiornare in hotel tematici o specializzati è sempre più comune per la maggior parte dei viaggiatori.

Quando arriva l’estate è comune iniziare a organizzare le nostre vacanze. La prima cosa a cui di solito pensiamo è quale sia la destinazione ideale per vivere un’esperienza indimenticabile. Ci sono molti che scelgono destinazioni marittime dove possono godersi il sole e la spiaggia, però le destinazioni interne sono preferite per coloro che non sono molto favorevoli alla costa.

Il nostro continente racchiude una grande offerta, varia, plurale e adatta a tutti i tipi di esigenze e gusti. Ed è quello viaggiare in Europa è un’opzione circondata da molteplici vantaggi: la vicinanza, la possibilità di trovare voli economici e la cultura occidentale, ad esempio, sono alcuni dei requisiti che vengono apprezzati nella scelta di una destinazione europea.

Uno dei paesi preferiti per passare qualche giorno di vacanza è il Belgio. Questo paese ha un clima estivo non molto caldo, con temperature medie comprese tra i 20 ei 23 gradi a metà luglio. Le sue belle e diverse città ne fanno una buona posizione, potendone visitare alcune in modo più specifico o percorrerle tutte. Il più visitato? Probabilmente Gand, Bruges e, naturalmente, la sua capitale, Bruxelles.

Cosa vedere e dove dormire nella capitale del continente europeo

Dormire a Bruxelles non è una cosa difficile. Ci sono numerosi hotel, ostelli e persino appartamenti per tutte le tasche. Tuttavia, sempre più viaggiatori stanno prendendo in considerazione l’idea di soggiornare hotel a tema. Questa opzione è fuori dal comune ed è un’esperienza diversa che offre attività che sono apparentemente fuori dal normale e specializzate in alcuni punti.

Il Kasteel Gravenhof, ad esempio, è uno di questi posti speciali in cui soggiornare. Si trova in un castello storico nella città di Dworp, a circa 20 minuti di auto dal centro della capitale europea. Le camere sono decorate nei toni della terra e gli spazi pubblici ricordano i tempi passati, facendo sentire il viaggiatore come se fosse in una storia.

E se te lo dicessimo hai anche la possibilità di trascorrere un’intera giornata in un’Abbazia? Quello che leggi. Ed è che l’Abbazia di Maredsous, fondata nel 1872 dai monaci benedettini, offre a pellegrini e turisti un’esperienza accogliente. Visite guidate, degustazione di prodotti come birra e formaggi tipici dell’abbazia, e anche incontro con i monaci locali per spiegare come vivono.

Per gli amanti dei colori e delle arti grafiche c’è anche il Pantone Hotel, in riferimento all’omonima azienda americana e ideatore del sistema cromatico mondiale più riconosciuto e utilizzato per le arti grafiche. La cosa più impressionante di questo alloggio è il design delle camere e l’uso dei colori in tutta l’architettura. Senza dubbio, un’esperienza stravagante e curiosa.

L’architettura degli edifici, il Manneken Pis e la Grand Place sono i luoghi imperdibili della capitale belga

Conoscere Bruxelles, capitale del Paese e anche dell’Unione Europea, è quasi obbligatorio. Non solo per la sua bellezza esteriore, ma per la cultura contenuta nelle tue feste, i suoi edifici e la sua storia, sconosciuti alla stragrande maggioranza dei turisti. La verità è che è una città ricca di monumenti e patrimonio, con piccoli e sorprendenti dettagli custoditi nelle sue vie storiche.

Forse uno dei luoghi più famosi e rappresentativi di Bruxelles è il luogo in cui si trova il Manneken Pis, in rue de l’Etuve. È una piccola statua di appena mezzo metro che rappresenta un bambino piccolo. Risalente al XVII secolo, è realizzato in bronzo ed è diventato senza dubbio un’icona per la città. Qualche aneddoto? È stato rubato due volte e recuperato quasi intatto, anche se una terza volta è stato trovato in pezzi. Quello attuale è realizzato con i frammenti dell’originale.

Ma viaggio a Bruxelles Significa anche girovagare per i suoi quartieri e conoscere i suoi angoli inospitali. La Grand Place o piazza centrale di Bruxelles è il cuore della città e il suo centro nevralgico più importante. C’è anche chi la considera la piazza più bella di tutta Europa, per la sua architettura curata, omogenea e imponente, fatta di edifici ricchi di storie da raccontare. Ma se ti piacciono gli edifici religiosi, dovresti assolutamente visitare la Cattedrale di San Miguel e Santa Gúdula, costruita nel 1226. In stile gotico brabantino, contiene numerose opere d’arte e ospita importanti figure della storia belga. L’ingresso è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.