Equivalenza tra LED e illuminazione a incandescenza: principali differenze di consumo

Esistono varie opzioni di illuminazione con somiglianze e differenze che si adattano a case, uffici, industrie … Due delle tecnologie più utilizzate oggi sono l’illuminazione a incandescenza e GUIDATO.

Qui con l’aiuto di esperti di illuminazione entreluz.es, facciamo un confronto tra questi due tipi.

Illuminazione classica a incandescenza

L’illuminazione a incandescenza si manifesta in una lampadina di vetro che contiene un gas di riempimento. Il filamento, in tungsteno, collegato ai collegamenti elettrici viene portato ad alta temperatura dal passaggio di una corrente elettrica che poi emette luce.

L’utilizzo principale delle lampade ad incandescenza è in ambito residenziale, per l’illuminazione di interni, grazie ad una luce bianca molto calda di 2700K.

Questa tecnologia di illuminazione non è generalmente utilizzata nelle aziende a causa della sua breve durata e della bassa efficienza energetica. Inoltre, allo stato attuale, sono già molte le famiglie che hanno cambiato le loro tradizionali lampadine per la tecnologia LED, molto più efficienti.

Vantaggi

  • Prezzo di acquisto più basso.
  • Consentono una riproduzione del colore pari a 100; cioè offrono un’elevata percezione dei colori equivalente a quella ottenuta con la luce naturale che ripristina tutte le tonalità di colore.

Svantaggi

  • Illuminazione a incandescenza, rispetto a tutte le tecnologie di illuminazione, hanno la peggiore efficienza energeticaPoiché quasi il 90% dell’energia viene persa per riscaldare il filamento e non produrre luce.
  • Hanno una durata media di 1000 ore, quindi le lampadine difettose devono essere sostituite regolarmente, il che ha un costo significativo a lungo termine.
  • Nonostante il suo fascio di 360 °, la radiazione luminosa di una lampadina a incandescenza è scarsamente distribuita con un’esposizione orientata.

Illuminazione a LED

Il LED è un diodo emettitore di luce con una componente optoelettronica che emette luce quando viene attraversata da una corrente elettrica continua. Una lampadina a LED non ha filamenti, a differenza di una lampadina a incandescenza. Consiste di strati di vari materiali semiconduttori che sono nitruro di alluminio e fosfuro di gallio.

Questi materiali, senza resistenza alla corrente, prevengono la perdita di energia creando luce. Infatti, gli elettroni in eccesso incontrano atomi caricati positivamente, quando la corrente elettrica attraversa gli strati semiconduttori, liberando energia sotto forma di luce.

Vantaggi

  • Il più grande vantaggio di una lampadina a LED è senza dubbio il suo alta efficienza energetica perché nessuna energia viene sprecata.
  • Con questa tecnologia, il tempo di funzionamento di una lampadina è di circa 35.000-50.000 ore, il che rappresenta una lunga durata da 35 a 50 volte rispetto a una lampadina standard.
  • Genera bassi costi di manutenzione e un ROI molto più elevato del costo di acquisto iniziale inferiore a un anno.

L’illuminazione a LED non ha inconvenientiSolo il suo maggior costo di acquisto ma la sua elevata efficienza consentono notevoli risparmi sulla bolletta elettrica.

In termini di possibilità di applicazione, sono pressoché illimitate, sia nell’illuminazione d’accento che in quella generale. È disponibile in un’ampia gamma di colori della luce, da 1700 K, che corrisponde all’intensità della luce delle candele, e da 6500 K, che corrisponde alla luce diurna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *