Come avere liquidità velocemente: ti diciamo tutti i vantaggi di richiedere un prestito personale online

Se non sei ancora andato in vacanza e il tuo problema è la mancanza di denaro, hai pensato all’opzione di un prestito online? Questa tipologia di prestito sta avendo un grande boom, principalmente per la facilità e la velocità con cui ottenerlo. In questo articolo vedremo nel dettaglio di cosa si tratta.

Il prestiti veloci Sono la soluzione ideale alla mancanza di liquidità e risolvono un problema in modo efficace e soprattutto veloce; vale a dire, rappresentano la soluzione ideale per tutti quei casi in cui la risposta che ci serve è avere soldi adesso.

Le banche tendono ad avere una serie di requisiti più gravosi, che ritardano le procedure; Inoltre, hanno rafforzato i requisiti in termini di documenti da presentare, minimi di accesso, ecc. La lista delle insolvenze è cresciuta molto e quindi le condizioni per approvare un prestito sono più esigenti. Questo ha avuto origine il boom dei microcrediti, concesso per lo più da soggetti i cui requisiti sono inferiori e con tempi veramente rapidi (alcuni di questi crediti possono essere ottenuti in meno di 20 minuti).

A cosa serve questo tipo di prestito? Bene per tutto. Andare in vacanza, pagare un imprevisto, pagare una multa, acquistare un elettrodomestico che non si è rotto o fare una riparazione necessaria in casa che abbiamo ritardato per mancanza di liquidità. Possono anche essere usati per pagare il “ritorno a scuola” dei bambini, i regali di Natale, un matrimonio. Comunque, l’elenco è enorme.

La verità è che sulla base di questa crescente domanda sono emersi nuovi prodotti finanziari in grado di rispondere a queste esigenze. Il mini-crediti online Sono prestiti che possono essere richiesti direttamente online, cioè senza dover uscire di casa, evitando code, fastidi e perdite di tempo. L’applicazione per uno qualsiasi dei microcrediti è molto semplice da compilare con schermate molto intuitive, non ci vuole più di un computer e circa 10 minuti per completare con i tuoi dati.

In generale, e soprattutto quando si tratta di importi relativamente piccoli, non è necessario alcun tipo di girata e non è necessario presentare il libro paga. E molti di questi prestiti possono essere concessi anche se sono elencati come RAI (Registro delle accettazioni non pagate) o ASNEF (Associazione nazionale istituti finanziari di credito).

E per quanto riguarda l’interesse? È molto importante leggere le condizioni in ogni caso, per sapere qual è il tasso di interesse e quanto stiamo pagando alla fine. In molti casi, soprattutto se si tratta del primo prestito e l’importo è inferiore a 300 euro, gli enti non addebitano alcun tasso di interesse o commissione, se il denaro viene restituito entro un periodo non superiore a 30 giorni. Ma in generale, se gli importi sono maggiori o se si tratta del secondo prestito, dovrai pagare gli interessi che si riflettono attraverso il TAEG (Tasso Annuale Equivalente), è lo stesso di un qualsiasi prestito bancario. Possiamo dire in linea generale che in questa tipologia di mini crediti il ​​TAEG è pari all’1% giornaliero, ma ogni caso va studiato con attenzione per non avere sorprese a fine strada. La maggior parte delle entità che concedono prestiti dispone di calcolatori online che ti consentono di vedere esattamente quanto dovrai pagare in base all’importo richiesto al termine del rimborso.

I microcrediti variano a seconda dell’entità del fornitore, ma hanno alcuni requisiti comuni descritti di seguito:

  1. Tra i requisiti di base ci sono essere maggiorenni e avere un conto in banca, perché è lì che depositeranno direttamente i soldi del prestito;
  2. È necessario avere un documento di identità nazionale (DNI) o un numero di identità straniero (NIE);
  3. Quando il modulo di domanda è completato, è necessario fornire un numero di telefono di contatto e un’e-mail.

Dopo aver compilato il form non resta che scegliere la tipologia di credito: ne esistono tante tipologie, solitamente delineate in base all’obiettivo: mutui casa, prestiti studio, mini prestiti fino a 300 euro, prestiti per l’auto e il listino continua.

Vediamo alcuni esempi: Vivus offre il primo microcredito gratuito, con un importo fino a 300 euro. I requisiti devono essere cittadini spagnoli di età superiore a 21 anni e inferiore a 74 e non sono richieste specializzazioni. Non importa se sei un lavoratore autonomo, studente o pensionato, ma non dovresti comparire in nessuna lista di delinquenza. Cashper da parte sua sì tu concede prestiti anche che compaiono sugli elenchi ASNEF. Puoi richiedere fino a 500 euro e il periodo di reso non può superare i 30 giorni. Non hai bisogno di una garanzia o di un libro paga, ma ti addebiteranno gli interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.