Opzioni per un menu fine settimana completo e squisito

In questo articolo vi lasciamo alcuni interessanti consigli per preparare un menù completo del weekend, contemplando non solo i sapori e le consistenze adatte ai palati più esigenti, ma anche i consigli alimentari per accompagnare un sano programma di vita. Non importa se sei un esperto di cucina o se stai muovendo i primi passi: in questa pagina imparerai molti trucchi e segreti utili.

Gli italiani adorano il risotto E, infatti, il segreto di come prepararlo risiede in due fattori fondamentali: il tipo di riso utilizzato e il tipo di cottura, che poco o nulla ha a che fare con il modo tradizionale in cui si prepara il riso in Spagna.

Ecco alcuni interessanti accorgimenti per preparare un ottimo risotto, che è sempre un primo piatto garantito di successo. Oltre ad essere delizioso, è un piatto completo in sé. I risotti fanno parte di una tradizione secolare nel nord Italia. Questo piatto a base di riso, dalla consistenza cremosa e dal sapore delicato, si prepara preferibilmente con uno di questi tre tipi di riso: il carnaroli (tipico della Lombardia; l’arborio, del Piemonte o il vialone nano, tipico della Veneto). In Spagna, se non ne riceviamo nessuno, qualsiasi altro riso può essere utilizzato a condizione che il grano è rotondo e se possibile con alto contenuto di amido. Questo è molto importante perché, insieme al metodo di cottura, sarà quello che darà cremosità al piatto.

Il riso viene tostato in padella, cioè non è bollito, non è cotto in salsa, ma viene semplicemente “tostato” su una base di poco olio e aglio, mentre lo spostiamo in modo permanente. Man mano che il riso cuoce, aggiungiamo prima un bicchiere di vino bianco e poi, ma a poco a poco, il brodo che avremo già preparato e riservato. Questo è il grande segreto della cottura, poiché incorporare il liquido in piccole quantità apre il chicco ad assorbire i sapori.

Le possibilità per il risotto sono infinite, in quanto puoi realizzarlo con verdure, carne o pesce. Il risotto ai funghiIn effetti, è uno dei più gustosi e possiamo approfittare della stagione dei funghi in Spagna per farne alcuni che garantiscano la buona riuscita del piatto. Ricorda che qualunque cosa tu decida di aggiungere al riso per fare il tuo risotto, devi “imburrarlo” prima di toglierlo dal fuoco, cosa che faremo quando vedremo che avrà assunto una consistenza cremosa e con i chicchi ancora un po ‘ difficile. Questo è il momento per incorporare il formaggio (idealmente Parmiggiano o Grana Padano, anche se sarà sufficiente un formaggio grattugiato di buon sapore).

Adesso ti offriamo un’altra alternativa per continuare a prenderti cura della tua salute e anche per soddisfare il palato. Il Lenticchie, un piatto tradizionale spagnolo, forniscono una quantità significativa di vitamine (A, B1, B2, B3 e B6, C ed E), oltre a minerali come potassio, fosforo e magnesio e sono un’ottima fonte di antiossidanti. Ricchissimi di proteine, sono i preferiti di adulti e bambini per la loro versatilità, poiché si adattano a tutti i climi e stagioni dell’anno. Stufati squisiti possono essere preparati in inverno, zuppe cremose in autunno e primavera e ricche insalate in estate, speciali per presentare un piatto tradizionale con un tocco raffinato.

Se hai intenzione di fare un file Insalata Di Lenticchie, che a differenza dei fagioli o dei ceci non necessitano di ammollo preventivo e sono quindi ideali da preparare al momento, vi consigliamo di provare ad abbinarli a carote e caprino, oppure carote e tofu; Se aggiungi anche semi di chia e di lino, un po ‘di aneto e prezzemolo, e un condimento fatto appositamente con senape e miele, i commensali chiederanno di più.

E chiudiamo l’articolo con una bevanda essenziale per l’estate: la sangria. Sulla pagina di http://sangriareceta.es Troviamo anche alcuni consigli utili nella preparazione di questa squisita bevanda a base di frutta, a cui aggiungere o meno alcol. La sangria classica, ad esempio, fa, ed è fatta con vino rosso e soda, oltre a arancia, limone, pesche, un po ‘di zucchero e ovviamente ghiaccio. Se lo prepariamo anche in anticipo e lo mettiamo in frigo il giorno prima, possiamo presentarlo ben freddo, che è il modo migliore per berlo.

Tieni presente che, a seconda della frutta che usi, se intendi utilizzare alcol, puoi provare a combinare i sapori per ottenere un risultato migliore. Ad esempio, una sangria con pesche, prugne e ciliegie, il vino bianco andrà molto bene. O un buon cava, per esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *