Apple rilascia iPhone X con riconoscimento facciale e prezzo di £ 999

Gigante tecnologico statunitense Mela ha rilasciato l’ultima versione del suo dispositivo iPhone di punta martedì: il iPhone X.

Dichiarato come l’iPhone “dieci”, il nuovo smartphone sarà caratterizzato da un sistema di riconoscimento facciale e ha eliminato il pulsante home a favore di un’offerta a tutto schermo.

Il nuovo telefono sarà inoltre dotato per la prima volta della ricarica wireless, con la possibilità di caricare il dispositivo tramite un nuovo sistema “tappetino”.

Con la versione da 64 gigabyte che costa ai consumatori del Regno Unito £ 999 e una versione da 256 gigabyte fino a £ 1.149, è l’iPhone più costoso dell’azienda fino ad oggi e costerà più di alcuni dei laptop MacBook di gamma inferiore realizzati da Apple.

La reazione al rilascio di iPhone X e iPhone 8 e 8 Plus è stata mista, con alcuni esperti che descrivono il primo come “ rivoluzionario ”, mentre alcuni dicono che ci sono poche nuove funzionalità per entusiasmare i fan.

SALTO AVANTI

CEO di Apple Tim Cook ha descritto lo smartphone come “il più grande balzo in avanti dall’iPhone originale”.

Gli analisti, tuttavia, non erano convinti che l’ulteriore spostamento della società nella gamma superiore di smartphone avrebbe fatto salire il prezzo delle sue azioni nel breve termine.

“Ci aspettiamo che le azioni di Apple saranno limitate in un range e non mostreranno molta mobilità verso l’alto nel breve termine”, ha detto Barclays.

Mentre le azioni della società avevano goduto di un aumento vertiginoso a Wall Street nel 2017, Barclays ha aggiunto che “non esiste un segmento non sfruttato che offra una crescita elevata e profitti elevati per IPX da sbloccare”.

Altri aggiornamenti sono stati annunciati durante l’evento tenutosi nella sede centrale di Apple in California, incluso il suo nuovo Apple Watch, che consentirà agli utenti di effettuare chiamate senza dover essere collegati a un iPhone.

Il prezzo delle azioni della società è terminato in ribasso martedì dopo che l’ottimismo iniziale è stato compensato dai ritardi nella data di rilascio dell’iPhone X, che non raggiungerà i consumatori fino al 3 novembre.

Le azioni di Apple hanno chiuso la sessione di martedì in ribasso dello 0,40% a $ 160,50, anche se appena fuori dai massimi di 52 settimane di $ 164,94.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *