Riepilogo del quotidiano di martedì: Brexit, Yellen, Italia, Grant Thornton

Theresa May deve affrontare 48 ore frenetiche per cercare di salvare la sua strategia negoziale sulla Brexit dopo aver ammesso che i colloqui si sono interrotti a causa dell’insistenza dell’UE su un sostegno solo per l’Irlanda del Nord. Il primo ministro dovrebbe supplicare i leader dell’UE di abbandonare la loro proposta di sostegno irlandese mercoledì sera durante una cena al vertice, dopo aver cercato il sostegno dei membri del suo gabinetto martedì mattina. – Guardiano

Otto ministri del Gabinetto preoccupati per i piani di Theresa May sulla Brexit hanno partecipato a un “vertice della pizza” ai Comuni tra le crescenti pressioni sul Primo Ministro. Andrea Leadsom, leader dei Comuni e uno dei critici più significativi del backstop dell’unione doganale del Primo Ministro, ha ospitato lunedì sera l’incontro nel suo ufficio dei Comuni, a cui ha partecipato anche Dominic Raab, Segretario Brexit; Jeremy Hunt, il ministro degli Esteri; Michael Gove, il segretario per l’ambiente; e Penny Mordaunt, il Segretario allo Sviluppo Internazionale. – Telegraph

Limitare le agevolazioni fiscali sul risparmio pensionistico per chi è più retribuito potrebbe far risparmiare all’erario £ 11 miliardi all’anno, ma sarebbe “un passo nella direzione sbagliata”, ha avvertito un importante think tank fiscale, definendo potenziali misure che il cancelliere potrebbe adottare tocca i migliori e gli anziani. Philip Hammond la scorsa settimana ha sollevato le aspettative di un’altra riduzione degli sgravi fiscali per le pensioni nel suo budget questo mese dopo aver affermato che la fattura di 39 miliardi di sterline era “incredibilmente costosa”. – I tempi

Janet Yellen ha criticato gli attacchi del presidente Trump alla Federal Reserve e ha avvertito che potrebbero minare la stabilità finanziaria. La signora Yellen ha detto di essere preoccupata per il surriscaldamento dell’economia statunitense e ha detto che la Fed ha un “compito difficile” per impedirlo. – I tempi

Italiani nervosi stanno iniziando a incanalare denaro attraverso il confine in Svizzera, preoccupati che uno scontro epico con l’UE possa innescare una crisi bancaria in stile greco e una scivolata verso il default. “C’è paura che si insinua”, ha detto Massimo Gionso, responsabile dei gestori patrimoniali familiari CFO Sim a Milano. – Telegraph

La grande coalizione di Angela Merkel rischia di crollare dopo che entrambi i suoi giovani partner al governo hanno subito pesanti perdite elettorali in Baviera. Gli alti socialdemocratici hanno esortato il loro partito a dimettersi dal governo e reinventarsi all’opposizione dopo una triste prestazione in cui è arrivato quinto, dietro l’alternativa di estrema destra per la Germania (AfD). – I tempi

L’amministratore delegato di uno dei più grandi contabili britannici si è dimesso settimane dopo aver insistito sul fatto che sarebbe candidata alla rielezione nonostante l’inquietudine tra alcuni soci senior alla sua leadership. Grant Thornton ha detto che Sacha Romanovitch lascerà l’azienda quest’anno, avendo deciso di non presentarsi alle elezioni per un secondo mandato. – I tempi

HSBC sta guidando un’ondata di istituzioni britanniche dalla City alla High Street che pianificano di versare centinaia di milioni di sterline per ridurre le emissioni di gas serra. Il gigante bancario ha annunciato l’intenzione di investire circa 250 milioni di sterline in parchi eolici e solari, insieme a una serie di impegni ecologici di altre 30 società tra cui Amazon, BT e John Lewis Partnership. – Telegraph

I richiedenti asilo bloccati dal lavoro nel Regno Unito potrebbero dare un contributo netto di 42 milioni di sterline all’economia se le regole restrittive venissero revocate, in una mossa che avrebbe un sostegno pubblico schiacciante, ha detto un nuovo gruppo di coalizione. – Guardiano

Harris Corporation e L3 Technologies si uniranno nella più grande fusione nel settore della difesa, creando un fornitore di sistemi di comunicazioni militari da 33,5 miliardi di dollari. La fusione tra pari creerà una delle dieci più grandi società di difesa per vendite e la sesta più grande negli Stati Uniti in un momento in cui il presidente Trump sta cercando di aumentare i bilanci del Pentagono. – I tempi

Facebook non consentirà più ai gruppi politici britannici di pubblicare “annunci oscuri” sulla sua rete, nel tentativo di ripristinare la fiducia del pubblico dopo lo scandalo di Cambridge Analytica e le domande sulla sua influenza sul referendum sulla Brexit. Gli inserzionisti politici saranno inoltre tenuti a dimostrare la propria identità, poiché il social network lancia una serie di strumenti per garantire la trasparenza prima delle elezioni locali del prossimo anno. – Guardiano

Il governo del presidente Macron ha denunciato Ford, la casa automobilistica statunitense, come indifendibile per aver pianificato la chiusura di una fabbrica di cambi vicino a Bordeaux nonostante un’offerta da un gruppo francese di acquistare l’impianto. Bruno Le Maire, ministro dell’economia, ha guidato la carica, affermando di aver contattato Steven Mnuchin, segretario al tesoro del presidente Trump, per lamentarsi della decisione di Ford di chiudere la fabbrica di Blanquefort con la perdita di 847 posti di lavoro. – I tempi

I pagamenti contactless sono ora più popolari delle transazioni con chip e pin quando le persone pagano nei negozi del Regno Unito, secondo la società di tecnologia dei pagamenti Worldpay. La società, che elabora i pagamenti per la grande distribuzione e le piccole imprese, ha affermato che era la prima volta che i pagamenti contactless “tap and go” hanno superato chip e pin. – Guardiano

L’exchange di criptovalute Coinbase sta aprendo nuovi uffici a Dublino come parte della pianificazione di emergenza dell’azienda per una hard Brexit. L’azienda, uno dei più grandi membri dell’ecosistema blockchain, afferma che Londra rimarrà la sua sede europea, ma che l’adesione all’UE di Dublino, così come la sua forza lavoro di lingua inglese e il suo diversificato pool di talenti tecnologici, ne ha fatto la “scelta chiara” per un secondo avamposto europeo. – Guardiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.