EasyJet opererà con un programma completo nonostante le nuove regole di quarantena del Regno Unito

La compagnia aerea low cost easyJet ha dichiarato che prevede di operare un programma di volo completo nei prossimi giorni, nonostante il governo del Regno Unito aggiunga altri paesi alla sua lista di quarantena per il coronavirus, tra cui Francia e Paesi Bassi.

La compagnia ha dichiarato di aver preso atto della decisione di imporre un requisito di quarantena per i passeggeri che viaggiano da Francia, Malta e Paesi Bassi.

“Abbiamo in programma di gestire il nostro programma completo nei prossimi giorni. I clienti che non desiderano più viaggiare possono trasferire i loro voli senza una commissione di modifica o ricevere un voucher per il valore della prenotazione “, ha detto a Sharecast un portavoce di easyJet.

“In caso di cancellazione di un volo per più tardi nel mese di agosto, i clienti saranno informati e informati delle loro opzioni che includono il trasferimento gratuito a un volo alternativo, la ricezione di un voucher o la richiesta di rimborso tramite un modulo web sul nostro hub di assistenza Covid dedicato su easyJet. com. “

Le compagnie aeree, già colpite da un crollo della domanda di passeggeri a causa della pandemia, si stanno preparando a un secondo pestaggio dopo che il governo ha recentemente ordinato una quarantena di 14 giorni per i viaggiatori in arrivo dalla Spagna, una destinazione estiva chiave per i britannici.

Il direttore degli investimenti di AJ Bell, Russ Mold, ha detto che l’ultima decisione “sarà particolarmente dolorosa in quanto arriva al culmine delle festività natalizie nel Regno Unito e la domanda ora diventa solo per quanto tempo possono continuare compagnie come EasyJet, Ryanair e International Consolidated Airlines, proprietaria di British Airways. in queste condizioni “.

“Il problema per le compagnie aeree è che il desiderio delle persone di una pausa al sole può essere superato dalla paura delle sfide logistiche di rintanarsi per due settimane quando tornano, con decisioni su quali paesi aggiungere alla lista di quarantena spesso arrivano a breve termine.”

“Sembra che l’estate 2020 sarà una sorta di cancellazione, l’industria non può permettersi che lo stesso accada tra 12 mesi”.

“Eppure fino a quando non ci sarà un vaccino, il recupero dal coronavirus sarà probabilmente irregolare con il rischio di restrizioni ai viaggi tra i paesi quando ci sono riacutizzazioni localizzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.